domenica 4 ottobre 2015

Ottobre 1969

Nell'ottobre 1969 Jimi si trasferì a New York e subito iniziò le prove per la Band Of Gypsys agli Juggy Sound Studios di New York. Molti avevano spinto e puntato per quel gruppo e senza dubbio questo è stato  uno dei più forti periodi musicali della carriera di Jimi,.
Fin dall'inizio la durata del trio era condannata ad un'esistenza effimera, infatti dopo soli quattro mesi il gruppo si sciolse.
Il trio venne formato in parte per soddisfare gli obblighi contrattuali e per definire delle cause pendenti con la PPX Enterprise.
Il 25 settembre Mitch Mitchell era ritornato in Inghilterra, quindi al suo posto, a Jimi si unì Buddy Miles  per le sessioni di registrazione,  mentre Billy Rich, che aveva un ottimo curriculum musicale, avrebbe dovuto assumere il ruolo di bassista.  Hendrix invece invitò il suo vecchio amico Billy Cox per quel ruolo, la cui presenza costante ed amicizia fidata erano di gran lunga più importanti per Jimi.
Ci furono quindi problemi fin dall'inizio.
Alan Douglas e Stefan Bright (Douglas Records esecutive) prenotarono alcune sedute al Juggy Sound, ma tra Cox e Bright fu subito scontro. Il malanimo nasceva  dalla preferenza di quest'ultimo per il bassista Billy Rich.
Per Bright e per Douglas, Billy Cox non rappresentava la prima scelta come bassista e d'altro canto Billy non aveva alcuna fiducia su Douglas e Bright come produttori. La faccenda provocò molta tensione tra Cox e Bright, sfociata in una forte discussione in regia durante la quale i due sfiorarono la rissa.
 'E' stato un accordo pessimo, con un sacco di vibrazioni negative in giro ', ha detto Cox.' C'era un lato spirituale per la musica che stavamo creando, e l'atmosfera al Juggy non permetteva a Jimi di creare. lui lo
 avvertiva, e niente di ciò che abbiamo  fatto là ha  mai funzionato.
Bright andava da Hendrix e da Buddy a dire che non avevano bisogno di me ma Jimi era determinato. Senza badare a Douglas o Bright, in gran parte di quelle registrazioni suonai io '

Ora abbiamo la possibilità di ascoltare alcune di quelle registrazioni sul Cd "The Baggy Rehearsal Sessions" pubblicato da Dagger Records.







Grazie a Maurice Tarlo per le foto